Laboratori scolastici

Qui sotto trovate le proposte per le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado valide per l’anno scolastico 2018-2019, che rispetto agli anni passati sono state rivedute ed ampliate con nuovi progetti.
I laboratori scolastici sono strutturati in tematiche, ognuna suddivisa in più lezioni, coerenti con le linee guida del Ministero, offrendo attività e spunti complementari alla normale attività didattica. Sono un valido strumento per ampliare il Piano Triennale dell’Offerta Formativa della scuola, offrendo agli studenti possibilità di approfondimento al passo con i tempi.
Nel progettare i percorsi didattici si è dato peso ai mezzi multimediali per trattare le parti teoriche ed a un forte approccio sperimentale per rendere più tangibile e immediata la comprensione degli argomenti.
Per ogni progetto vengono indicate le classi a cui si ritiene si adatti il percorso educativo, ma potrà essere proposto anche ad altre classi, valutando con gli insegnanti i contenuti.

Educatamente opera in questo settore ormai da oltre 10 anni vantando nell’anno scolastico 2017-2018 un centinaio di classi coinvolte in laboratori didattici nelle province di Pavia, Milano, Lodi e Vercelli, per un totale di oltre 2.500 alunni e 200 lezioni svolte in aula e ambiente naturale, all’interno di scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.
A causa del crescente numero di richieste di quest’anno non è stato possibile soddisfare tutte le classi interessate, costringendoci a rifiutare alcune delle proposte che ci sono pervenute. Per questo motivo vi chiediamo, se interessati a qualche laboratorio didattico, di comunicarcelo con debito anticipo e di prendere in considerazione per lo svolgimento delle attività anche i mesi di settembre, ottobre, novembre e dicembre, solitamente più liberi rispetto alla seconda parte dell’anno.

I cinque sensi

Portare alla conoscenza delle parti fondamentali dei vegetali e della loro funzione, del ciclo naturale delle piante e del processo fotosintetico. Osservare dal vivo le parti della pianta, con particolare attenzione alle strutture riproduttive, anche con l’ausilio di microscopi, stereoscopi e micro-webcam per la proiezione delle immagini su schermo. Sensibilizzare al rispetto dell’ambiente attraverso la conoscenza dal vivo delle piante caratteristiche di pianura e/o la creazione di uno spazio naturale.

Gli stati della materia

Attraverso una sequenza di attività di manipolazione, momenti ludici ed esperimenti si illustreranno dapprima i concetti fondamentali della materia (stati, forma, volume, comprimibilità), per poi passare a quelli più complessi (densità, cambiamenti di stato). Le attività più semplici saranno svolte a piccoli gruppi direttamente dagli alunni, le altre saranno illustrate dall’operatore alla scolaresca.

Il regno vegetale

Portare alla conoscenza delle parti fondamentali dei vegetali e della loro funzione, del ciclo naturale delle piante e del processo fotosintetico. Osservare dal vivo le parti della pianta, con particolare attenzione alle strutture riproduttive, anche con l’ausilio di microscopi, stereoscopi e micro-webcam per la proiezione delle immagini su schermo. Sensibilizzare al rispetto dell’ambiente attraverso la conoscenza dal vivo delle piante caratteristiche di pianura e/o la creazione di uno spazio naturale.

Cirigioco

Il percorso educativo partirà dalla storia dei giochi più comuni dal dopoguerra ai giorni nostri, ponendo l’attenzione all’evoluzione dal gioco manuale al gioco meccanico, dal gioco elettrico a quello elettronico; sottolineando la linearità dell’evoluzione tecnologica globale con quella dei giocattoli, la trasformazione dei giochi e degli spazi con quella della società. Comprenderà proiezioni multimediali, laboratori di costruzione di giochi, momenti di gioco individuale e a squadre, tornei di giochi.

Il regno dei funghi

Nell’osservare il mondo circostante spesso non ci accorgiamo delle forme di vita più semplici e piccole, ma non per questo meno importanti. Il progetto vuole portare gli alunni a conoscenza del cosiddetto 3° regno, quello dei funghi, illustrandone morfologia, fisiologia, gli aspetti positivi e negativi per l’uomo ed il ruolo fondamentale svolto nei processi di decomposizione.

Elemento acqua

L’acqua, elemento essenziale per la nascita e lo sviluppo della vita e l’evoluzione dell’uomo e della civiltà, sarà analizzata nelle sue caratteristiche chimico-fisiche sia teoricamente, quanto sperimentalmente. Particolare rilievo verrà dato alla qualità delle acque potabili, analizzandone la provenienza, i controlli sanitari e le eventuali problematiche, confrontando le conseguenze dell’uso dell’acqua del rubinetto e delle acque in bottiglia.

Elemento aria

L’aria, elemento fondamentale per la vita degli esseri viventi, sarà analizzata a partire dalle sue caratteristiche fisico-chimiche fondamentali anche attraverso sperimentazioni in aula. Verranno esaminate le principali fonti di inquinamento e si procederà a valutarne la qualità con tecniche chimiche e biologiche. Inoltre si approfondirà il profondo e longevo rapporto tra l’aria e l’uomo, anche per mezzo della costruzione di semplici strumenti.

Territorio e suolo

La terra, assieme ad acqua ed aria è uno degli elementi fondamentali del nostro Pianeta. Verrà analizzata attraverso un approccio teorico e sperimentale, che vedrà tra le altre attività l’approntamento di un lombricaio e l’osservazione degli artropodi del suolo mediante stereoscopi. Si prenderanno in esame la sua formazione, composizione e qualità, quest’ultima con metodi chimici e biologici, analizzando le conseguenze dell’inquinamento del suolo sulla biosfera.

La qualità dell’ambiente: suolo e aria

Punta a far conoscere la qualità dell’ambiente circostante relativamente all’aria ed al suolo, attraverso un approccio sperimentale. Nel corso del progetto gli studenti entreranno in possesso degli strumenti necessari alla valutazione della qualità dell’ambiente che li circonda, sapendo rapportare le proprie azioni alle conseguenze ambientali che producono e potendo così definire strategie che portino ad una diminuzione del proprio impatto personale. Il progetto riassume i laboratori didattici “Elemento aria” e “Terra e suolo”, soffermandosi solo sulla definizione della qualità ambientale.

Sviluppo sostenibile

Conoscere i processi di produzione energetica da fonti rinnovabili e non rinnovabili, esaminando le conseguenze ambientali e sociali del loro uso. Sensibilizzare al corretto uso delle fonti energetiche, attraverso l’analisi delle abitudini quotidiane e il calcolo dell’impronta ecologica. Sperimentare dal vivo l’uso di fonti energetiche rinnovabili.

Le fonti energetiche

Portare a conoscenza dei processi di produzione dell’energia elettrica, da fonti rinnovabili e non rinnovabili e delle conseguenze del loro uso. Sperimentare dal vivo l’uso di fonti energetiche rinnovabili quali sole e vento, nonchè le possibilità di conservazione e trasporto attraverso il vettore idrogeno.

Pressione, Archimede, leggi della dinamica e magnetismo

Con esperimenti e l’aiuto di alcuni filmati videoproiettati si osserveranno le conseguenze della legge di gravità, dell’attrito, della legge di Archimede e della legge di gravitazione universale. Partendo dalle osservazioni, che verranno segnate su un apposito libretto per gli appunti, si cercherà di dedurne una definizione scientifica. Lezione dall’alta contenuto sperimentale, con esperimenti svolti in piccoli gruppi o, se particolarmente delicati, dall’educatore. La proiezione di alcuni esperimenti storici e di esperienze che non si possono svolgere in classe, contribuirà a semplificare maggiormente i concetti affrontati durante le lezioni.