Report

Arrivati all’undicesimo anno dalla nascita fiscale dell’associazione, presentiamo il report delle attività svolte durante l’anno scolastico 2016-2017.

Laboratori didattici

Abbiategrasso (MI)

Le scuole primarie di Abbiategrasso hanno nuovamente rinnovato l’interesse nei confronti dei progetti didattici proposti da Educatamente. Quest’anno hanno aderito l’Istituto Comprensivo Palestro (Scuola Primaria “Umberto e Margherita di Savoia”) nelle vesti dell’”Associazione Genitori Amici” di Abbiategrasso, l’Istituto Comprensivo Statale “Tiziano Terzani” (Scuola Primaria “F.lli Di Dio”) e l’Istituto Comprensivo “Aldo Moro” (Scuola Primaria “Aldo Moro”). Rispetto agli anni precedenti sono state reperite maggiori risorse finanziarie e si è riusciti a coinvolgere le classi 1°, 2°, 3°, 4° e 5° della scuola primaria “Umberto e Margherita di Savoia”, le classi 3° e 5° della scuola “F.lli Di Dio” e le classi 4° della scuola primaria “Aldo Moro”
In particolare sono stati svolti i seguenti progetti didattici concordati con gli insegnanti e modificati secondo le specifiche esigenze:

– I 5 SENSI – Escursione di mezza giornata a carattere ludico sensoriale, per scoprire ed allenare i sensi, mediante esplorazione dell’ambiente naturale boschivo: (olfatto) la tombola degli odori (associare ad ogni odore la giusta immagine) e olfazione di essenze naturali spontanee; (tatto) riconoscimento di vegetali alla semplice sensazione tattile di cortecce e foglie; (vista) riconoscimento delle piante di pianura osservando la forme delle foglie; (udito) ascolto e riconoscimento di suoni naturali e antropici; (gusto) degustazione di piante spontanee edibili.
Ha interessato: 6 classi 1° della Scuola Primaria “Umberto e Margherita di Savoia”
– APPROCCIO ALL’AMBIENTE NATURALE – Escursione alla scoperta della vegetazione caratteristica della Pianura Padana, una passeggiata nel bosco che ha permesso di osservare i vegetali più importanti e le tracce degli animali.
Ha interessato: 5 classi 2° della Scuola Primaria “Umberto e Margherita di Savoia”
– SUOLO E TERRITORIO – Progetto che vuole portare alla conoscenza della formazione e dell’evoluzione del territorio della Pianura Padana, in relazione alla presenza dell’acqua e dei fiumi. Il suolo ed il sottosuolo sono stati analizzati attraverso un approccio teorico e sperimentale, prendendo in esame la loro formazione, composizione e qualità, quest’ultima con metodi biologici (QBS-ar).
Ha interessato: 6 classi 3° della Scuola Primaria “Umberto e Margherita di Savoia”
– IL REGNO VEGETALE – Progetto che vuole portare alla conoscenza delle parti fondamentali dei vegetali e della loro funzione, del ciclo naturale delle piante e del processo fotosintetico. Osservare dal vivo le parti della pianta, con particolare attenzione alle strutture riproduttive, anche con l’ausilio di microscopi, stereoscopi e micro-webcam per la proiezione delle immagini su schermo. Sensibilizzare al rispetto dell’ambiente attraverso la conoscenza dal vivo delle piante caratteristiche di pianura e il loro riconoscimento e classificazione.
Ha interessato: 2 classi 4° della Scuola Primaria “Umberto e Margherita di Savoia” e 4 classi 3° della Scuola Primaria (F.lli Di Dio).
– IL REGNO DEI FUNGHI – Articolato in 3 lezioni di 2 ore, il progetto ha portato gli alunni a conoscenza del cosiddetto 3° regno, quello dei funghi, illustrandone morfologia, fisiologia, gli aspetti positivi e negativi per l’uomo ed il ruolo fondamentale svolto nei processi di decomposizione e di lievitazione.
– LA PIANURA PADANA E LE ACQUE – Progetto che ha portato alla conoscenza della formazione e dell’evoluzione del territorio della Pianura Padana, in relazione alla presenza delle acque sotterranee e superficiali. L’acqua è stata analizzata attraverso un approccio teorico e sperimentale, indagandone la qualità con metodi biologici durante un’escursione di mezza giornata lungo il corso del Fiume Ticino (IBE).
Ha interessato: 4 classi 4° della Scuola Primaria “Umberto e Margherita di Savoia”
– L’ENERGIA – Progetto proposto per il primo anno con lo scopo di rendere più comprensibile il significato di Energia, i processi di produzione dalle differenti fonti energetiche e le conseguenze del loro uso. Gli studenti hanno sperimentato dal vivo la produzione di energia elettrica da modelli meccanici, eolici, fotovoltaici e ad idrogeno.
Ha interessato: 8 classi 5° di entrambi gli istituti scolastici.

I progetti hanno coinvolto entrambi gli istituti comprensivi, per un totale di 35 classi e 83 interventi di due ore ciascuno, svolti in classe o presso aree idonee nelle vicinanze degli istituti scolastici.

Milano

La scuola primaria “Arbe Zara” di viale Zara 96 a Milano, facente parte dell’Istituto Comprensivo “Arbe Zara”, ha accordato per il secondo anno la sua fiducia all’Associazione, scegliendo il laboratorio didattico “Gli stati della materia” per le classi 2° e “Il regno dei vegetali ed il suolo” per le classi 3°, entrambi percorsi che hanno comportato 3 lezioni di 2 ore ciascuna.
In totale sono state coinvolte 8 classi, per un totale di 24 interventi in aula.

Lodi (LO)

La scuola primaria “Don Gnocchi” dell’Istituto Comprensivo “Lodi V – F.Cazzulani” di Lodi (LO), ha scelto per il primo anno di avvalersi dei servizi dell’Associazione, coinvolgendo le classi 2°A, 2°B, 4°B e 5°A nei seguenti percorsi didattici:
– Cirigioco – Progetto didattico composto da 2 lezioni di 2 ore in cui inizialmente si sono mostrati ed utilizzati giochi della tradizione europea dal dopoguerra ad oggi, passando per un laboratorio di costruzione di giochi utilizzando materiali di recupero (Bilboquet e memory tattile), terminando con una mattina trascorsa all’aperto tra giochi tradizionali di percorso (cerchione, sacchi, kavello, mattoni e trampoli) e giochi in legno. Ha interessato le classi 2°.
– Pressione atmosferica, Archimede, dinamica e magnetismo – Percorso didattico di fisica scelto dalla classe 5°, composto da 3 lezioni di 2 ore, durante le quali si sono indagate sperimentalmente i principi in oggetto.
– Orienteering – Attraverso 3 lezioni si sono indagati i principi dell’orientamento, per poi metterli in pratica in una prova finale in ambiente naturale. La prima lezione si è concentrata sul magnetismo terrestre e il funzionamento della bussola, la seconda sulla mappe geografiche e la loro lettura, la terza e ultima sulla messa in pratica dei principi di orientamento attraverso elementi naturali e la bussola, compreso lo svolgimento di una prova di orienteering all’interno del giardino scolastico.
Nel complesso sono state coinvolte 4 classi, per un totale di 10 lezioni di 2 ore ciascuna.

Carugate (MI)

Le scuole primarie “Maria Montessori” e “Santa Caterina da Siena” dell’Istituto Comprensivo di Carugate (MI), hanno chiamato l’Associazione per svolgere presso le classi 4° un progetto di orienteering.
In ogni classe coinvolta sono state realizzate 2 lezioni: la prima incentrata sul magnetismo terrestre e il funzionamento della bussola, la seconda sulla messa in pratica dei principi di orientamento attraverso elementi naturali e la bussola, compreso lo svolgimento di una prova di orienteering presso un giardino cittadino.
Nel complesso sono state coinvolte 7 classi, per un totale di 14 lezioni di 2 ore ciascuna.

Gattico (NO)

La scuola secondaria di primo grado “Eugenio Montale” di Gattico (NO), facente parte dell’omonimo Istituto Comprensivo, ha scelto per il secondo anno di far svolgere a tutte le classi del proprio istituto alcuni progetti didattici proposti dall’Associazione.
Le classi 1° dell’Istituto hanno optato per “Il regno dei vegetali”, nella forma ridotta che comprende 2 lezioni in aula di 2 ore, nelle quali attraverso lezione multimediale ed osservazioni con microscopi e stereomicroscopi si sono indagate evoluzione dei vegetali, parti, fotosintesi e riproduzione.
Le classi 2° sono state coinvolte in due lezioni sulla qualità del suolo e dell’aria attraverso l’utilizzo di bio-indicatori. Dopo una lezione multimediale introduttiva sono stati raccolti campioni di suolo dai quali, estratti gli artropodi del suolo attraverso il selettore di Berlese, si è definita la qualità del suolo in questione (QBS-ar). Per la qualità dell’aria si sono osservati i licheni epifiti in crescita sugli alberi del giardino scolastico, classificandoli e determinando l’indice Bls.
Le classi 3° hanno preferito svolgere due lezioni di fisica, nelle quali attraverso esperimenti si sono dedotti i principi oggetti di studio, in particolare pressione atmosferica, principio di Archimede e i tre principi della dinamica.
Nel complesso sono state coinvolte 10 classi, per un totale di 18 lezioni di 2 ore ciascuna.

Borgo Vercelli (VC)

L’Istituto Comprensivo “Rosa Stampa” di Vercelli (VC) ha voluto realizzare dei laboratori scientifici per le classi 1° e 5° della scuola primaria “De Amicis” e 1° della scuola secondaria di primo grado di Borgo Vercelli.
Alle classi 1° della scuola primaria, unificate in un unico gruppo, è stato proposto il progetto “I cinque sensi”, tre lezioni dal carattere ludico-sperimentale.
Nella classe 5° della scuola primaria, unita alla classe 1° della scuola secondaria inferiore per un progetto di continuità scolastica, è stato invece proposto un percorso sul “Regno dei funghi”, articolato in 3 lezioni di 2 ore. Il progetto ha portato gli alunni a conoscenza del cosiddetto 3° regno, quello dei funghi, illustrandone morfologia, fisiologia, gli aspetti positivi e negativi per l’uomo ed il ruolo fondamentale svolto nei processi di decomposizione e di lievitazione.
Nel complesso sono state coinvolte 4 classi, per un totale di 6 lezioni di 2 ore ciascuna.

Campo estivo 2017

Per il nono anno consecutivo si svolgerà il Campo estivo “Naturalmente estate“, quest’anno presso la Cascina Venara nel comune di Zerbolò (PV). Il campo estivo ha coinvolto per quattro settimane oltre un centinaio di ragazzini tra i 6 e i 12 anni. Il campo è stato strutturato in attività giornaliere diversificate, che abbracceranno in forma ludica temi didattici come l’orienteering, la biodiversità, lo sviluppo sostenibile, la qualità dell’aria, la qualità dell’acqua, la qualità del suolo.
Oltre a questo anche il puro e semplice divertimento, improntato alla riscoperta dei giochi tradizionali come la lippa, le biglie, il kavello, la corsa delle piastrelle, la corsa con i sacchi, il tiro a segno.

Post scuola

Per il terzo anno consecutivo l’Associazione Educatamente ha gestito il servizio di pre e post scuola, presso il Comune di Borgarello (PV). Il servizio ha riguardato la scuola materna e primaria, e si è svolto tutti i giorni scolastici dal lunedì al giovedì dalle 07:30 alle 08:30 e dalle 16:30 alle 18:00.
Il servizio svolto è andato oltre il classico servizio post-scolastico, offrendo laboratori di costruzione di giochi e oggetti con materiali prevalentemente riciclati, ad un numero di bambini oscillante attorno alle 20 presenze.
Con la stessa modalità si sono anche realizzati i centri natalizio e pasquale “La fabbrica dei giochi”, ideato per dare la possibilità ai genitori che lavorano durante le vacanze scolastiche pasquali, di lasciare i propri figli in un ambiente conosciuto a svolgere attività di qualità. I centri hanno interessato circa 25 bambini/e e ragazzini/e in età da scuola materna e primaria, residenti nei comuni di Borgarello, Certosa di Pavia e limitrofi.

Attività ludiche

Per il terzo anno, l’Associazione ha partecipato all’evento “Fiori e frutti”, organizzato dal Distretto Urbano del Commercio (DUC) del Comune di Pavia. Similmente agli anni precedenti la partecipazione ha riguardato lo svolgimento di laboratori a carattere naturalistico indirizzati ai più piccoli, ma non esclusivamente. Si sono realizzati due laboratori: uno di semina in recipienti di recupero, l’altro di osservazione attraverso stereomicroscopi di elementi vegetali. Inoltre sono stati messi a disposizione diversi tipi di giochi: la tombola degli odori, percorsi d’arrampicata, calcio tappo, le passe trappe e il tiro al bersaglio ad elastici.
L’Associazione è stata anche coinvolta, sempre dal DUC del Comune di Pavia, per animare la manifestazione “Cluster del gusto”, svoltasi il 20/09/2015. Durante l’evento è stata proposta un’animazione con giochi di percorso (kavello, cerchione, sacchi, trampoli e mattoni), giochi tradizionali in legno (percorsi d’arrampicata, tappo rimbalzo, piste di biglie e calcio tappo), piantumazione di essenze in confezioni di uova di cartone di recupero e tombola degli odori.
Sempre nel campo dell’animazione di piazza l’Associazione ha prestato la propria opera all’interno del “Bambin Festival 2017” di Pavia, animando assieme ad altre associazioni un evento intitolato “Quartieri no slot”, svoltosi nel quartiere est della città in data 28/05/2017. L’animazione ha seguito lo schema consolidato di giochi di percorso e giochi di tradizione in legno, coinvolgendo bambini e adulti per tutto il pomeriggio.

Pavia, mercoledì 13 settembre 2017

Scarica i report degli anni precedenti: Report 2015-2016, Report 2014-2015Report 2013-2014Report  2010-2011.