Biliardo olandese

Biliardo olandese

Le origini del biliardo olandese

Il biliardo olandese, come si evince dal nome, è originario dell’Olanda, dove pare ogni famiglia ne abbia uno in soffitta, che spolvera per le feste natalizie, al posto della nostra classica tombola in famiglia. In quelle lande è noto con il nome di Sjoelen, diffuso anche in Belgio e Germania, qui chiamato Jakkolo.
Il gioco si trova ancora in bar e pub, dove offre un divertimento genuino e la possibilità di scommettere qualche bevuta con gli amici. Appassiona molte persone e viene disputato anche un campionato mondiale, che raccoglie giocatori da una dozzina di paesi europei, di cui l’ultima edizione è del 2019 (Video)

Regole del gioco

Al biliardo olandese si gioca uno alla volta, con l’obiettivo di totalizzare il maggiore numero di punti. A seconda della versione giocata cambia la modalità di contare il punteggio ed il numero di tiri a disposizione, ma in qualsiasi caso ogni giocatore ha a disposizione 30 dischetti di legno, che deve lanciare nelle porte numerate da 1 a 4.
Conviene però distribuire i dischetti in uguale numero nelle diverse porte, in quanto se si ottiene una serie di dischetti nelle 4 porte il punteggio è di 20 (al posto di 10), mentre gli altri dischetti che rimangono vengono contati singolarmente in base ai punti segnati sulle porte.

Dopo aver effettuato il primo lancio dei 30 dischetti, si raggruppano all’interno degli alloggiamenti i dischetti che sono entrati. Si raccolgono i dischetti rimasti fuori e si ritira nuovamente. Ogni giocatore ha a disposizione 3 tiri totali. Alla fine del terzo tiro si conteggiano i punti.

Il dischetto che supera la porta (fessura) per più della metà della sua superficie si intende entrato nell’alloggiamento.
Il dischetto può essere lanciato solo una volta durante il round, quindi se cade per terra o comunque esce dal tavolo di gioco può essere usato solo nel successivo round.
Se un dischetto finisce sopra un altro non può essere raccolto.
Se dopo primo o il secondo round tutti i dischetti sono entrati negli alloggiamenti la partita si conclude.

Versione classica a 2 giocatori
Ogni giocatore ha a disposizione 3 round. Alla fine dei 3 tiri si conteggiano i punti. Si può stabilire prima di iniziare la partita il punteggio da raggiungere per vincere o decidere che vince chi totalizza il punteggio maggiore alla fine di un numero prestabilito di partite.

Versione 2 giocatori – Tripla
Ogni giocatore ha a disposizione sempre 3 tiri. Il punteggio però alla fine si conteggia in modo diverso: nel primo round il punteggio si moltiplica per tre, nel secondo round si moltiplica per due e alla fine nel terzo round il punteggio si conteggia normalmente.

Versione 4 giocatori (2 coppie)
Ognuno dei due giocatori (coppia) gioca un solo round e alla fine dei due tiri si conteggiano i punti.

Versione 6 giocatori (3 coppie)
Ognuno dei tre giocatori (coppia) gioca un solo round e alla fine dei tre tiri si conteggiano i punti.

Risorse esterne

Se avete la passione per il legno ed il desiderio di costruirvi il vostro biliardo olandese, qui trovate una guida completa.


>> Giochi tradizionali in legno