Culbuto

Culbuto

Le origini del culbuto

Baraquette

Culbuto è un gioco molto famoso nelle taverne del nord della Francia ed è stato un grande successo dai primi del 1900 ad oggi. Prende ispirazione da un gioco molto simile noto come baraquette, entrambi facenti parte della categoria jeu de culbutants, traducibile in giochi delle capriole in riferimento al caratteristico movimento delle “sfere” ovali usate inizialmente. D’altronde in francese il nome culbuto sta anche ad indicare quei giochi appesantiti sul fondo, che spinti dondolano senza ribaltarsi fino a tornare nella posizione iniziale.
Il creatore del Culbuto fu Paul Auguste Léon BurlionN, nato l’11 agosto 1879 a Cambrai (Nord). Era un produttore di giochi in legno e ricevette il grado di cavaliere della legione d’onore il 12 gennaio 1932. Il vero gioco del culbuto fu creato nei primi anni del 1900. Nel 1910 fu promosso vincitore della competizione Lépine di Parigi e, fortificato dal suo successo, lo stesso premio gli verrà assegnato anche nel 1911, 1912, 1915 e 1916!

Regole del gioco

Tutte le sfere vengono giocate contemporaneamente. Ogni giocatore piazza le 8 palle di legno sulla plancia di gioco. Il gioco viene preso per la sua base, di modo da farlo basculare sulla sfera posta sotto di esso, cercando di dirigere le palle nelle buche. Tutte le palle che cadono nella parte ribassata della parte superiore del gioco vengono perse e non segnano punti.
Giocando una alla volta è possibile sfidarsi tra un numero di giocatori elevato, decidendo prima il punteggio da raggiungere o il numero di manche da giocare.

Risorse esterne

Per vedere come si svolge una partita a culbuto guardate il video.

Le fasi della costruzione