Gioco dei bastoni

Gioco dei bastoni

Le origini del gioco dei bastoni

Il gioco dei bastoni è una variante dell’antico gioco del Nim, un gioco originario dell’antica Cina che comparve per la prima volta in Europa nel 1500. Il suo nome deriva probabilmente dal tedesco nimm, cioè prendere… i bastoni dal tavolo di gioco. Una prima completa analisi matematica del gioco venne svolta e pubblicata nel 1901 da Charles Leonard Bouton, docente di matematica alla Harvard University.
Il nim è divenuto piuttosto famoso perché ha una strategia di vittoria semplice, facilmente utilizzabile come esempio in teoria dei giochi.
La strategia si basa sul calcolo binario, e precisamente su una particolare addizione per cifre della rappresentazione binaria del numero di elementi nelle pile. Questo tipo di somma, considerando i numeri cifra per cifra, corrisponde alla disgiunzione esclusiva. In teoria dei giochi, proprio per il suo uso in questa strategia, viene anche detta somma nim.
Nel 1951 è stato progettato il Nimrod, il primo computer il cui unico scopo è di permetterti di giocare al gioco del Nim.

Regole del gioco

I due giocatori si alternano e ritirano dal piano di gioco ad ogni turno 1, 2 o 3 bastoni a scelta. Vince il concorrente che lascia l’ultimo bastone all’avversario.

Risorse esterne

Per capire le regole matematiche sottese a questo gioco matematico, potete vedere questo video in francese.
Se siete dei cinefili non perdetevi lo spezzone del film Lo scorso anno a Marienbad del 1961, con il quale il gioco del Nim ha avuto un particolare momenti di gloria nella società e nei salotti del periodo.


>> Giochi tradizionali in legno