Percorsi d’arrampicata

Percorso di arrampicata

Origini del percorso di arrampicata

Di questo gioco non se ne conosce esattamente l’origine. Di certo è un gioco ancora praticato nelle taverne del nord della Francia. In questi luoghi il suo utilizzo è quello di fare divertire i clienti, mentre aspettano la preparazione dei piatti.
Esistono numerose versioni di percorso di arrampicata, accomunate dall’obiettivo di guidare la biglia per mezzo di due corde attraverso un percorso, senza mai farla cadere nei buchi del tavolo di gioco.

Il percorso di arrampicata è un gioco di abilità intergenerazionale che stimola la concentrazione e le capacità motorie. Può essere giocato da solo o in coppia in collaborazione.

Regole del gioco

Il gioco si pratica da soli, sfidandosi a chi conclude il percorso nel tempo più breve o a chi in un tempo prefissato riesci a procedere maggiormente.
All’inizio del gioco, la palla di metallo è alloggiata nell’anello di legno, posizionato nella parte inferiore del gioco. L’anello di legno è collegato a 2 corde per guidare la sfera lungo le curve del percorso. L’obiettivo per il giocatore sarà quello di far correre la palla lungo il percorso e tornare al punto di partenza senza farla cadere nei buchi!

In un’altra versione proposta da Ludomastro la sfera di metallo è posta su una mezzaluna di legno, sempre guidata attraverso due funicelle, e deve essere portata nella parte superiore del gioco, senza cadere nelle fessure della plancia di gioco. Questa modalità di gioco risulta assai più difficile, in quanto la palla bascula sulla mezzaluna di legno, il che richiede maggiore controllo e prontezza di riflessi.

Risorse esterne


>> Giochi tradizionali in legno